Loghi

GranconaIl territorio comunale di Grancona si trova in una posizione sopraelevata della Val Liona. Il torrente omonimo è alimentato da alcune sorgenti e le acque, copiose e veloci un tempo alimentavano numerosi mulini.

Verso il X° secolo, quando gli Ungheri con le loro scorrerie terrorizzavano la nostra regione, venne costruita una fortificazione, identificabile nell'area dove sorge la chiesa. In questo forte trovarono rifugio i guelfi vicentini che cercavano di organizzarsi contro Ezzelino III il Monaco, ma, scoperti dal tiranno, furono assediati ed espugnati. Nel corso del medioevo, oltre che un luogo di riparo, divenne anche un luogo di riposo e tranquillità, anche per i vescovi di Vicenza, qui presenti numerose volte. L'abbandono definitivo del manufatto avvenne subito dopo la Guerra di Cambrai. Probabilmente per costruire la chiesa di San Pietro, nel 1530, si utilizzarono i resti del castello. L'edificio religioso si presenta in forme neoclassiche ed è impreziosito da un campanile con loggia merlata. La chiesa venne rimaneggiata tra il 1873 e il 1885 con ulteriori interventi verso gli anni 1929-1931.

Il toponimo "Grancona" è di origine incerta, qualcuno afferma derivi da "granza, granche", ossia "terra coltivata", altri sostengono provenga dal francese "grange" che veniva usato per i monaci benedettini e cistercensi che realizzarono nel territorio importanti opere di bonifica.

veneto.eu

Iniziativa finanziata dal programma di Sviluppo Rurale per il Veneto 2007 – 2013 – Asse 4 – Leader
Organismo responsabile dell’informazione: Vicenza è soc. cons. r. l.
Autorità di Gestione designata per l’esecuzione: Regione del Veneto – Direzione Piani e programmi del Settore Primario

Vicenzae Soc.Cons.r.l.

Vicenza Cuore del Veneto

Visita www.vicenzae.org,
il portale turistico di Vicenza
e della sua provincia.

Abbiamo 29 visitatori e nessun utente online

Contattaci

Vicenza è Società Cons.r.l.
Via Montale 25, 36100 Vicenza - Italy

Telefono: +39 0444 96 43 80
Fax: +39 0444 96 43 79

Web: www.turismoterraberica.it

Pagina Facebook

Pagina Google+